Follow Us Join us on Facebook Join us on Linkedin Join us on Twitter Join us on Google+ Join us on Printrest We are on Visit Gozo

Relitto P31

Isola di Gozo – Immersioni: Relitto P31
L’ex dragamine P31 è stato appositamente affondato il 24 agosto del 2009 perché si trasformasse in un relitto per immersioni. La nave P31, ex- Pasewalk, era la sorella gemella della nave P30, ex-Ueckermunde, e della P29, ex-Boltenhagen, già affondata allo stesso scopo nell’agosto del 2007 appena fuori Cirkewwa, nella costa nord di Malta.
La chiglia giace a18 metri sott’acqua, rendendo questo relitto un sito ideale per gli Open Water Divers. Preparato appositamente per le immersioni, offre diversi facili passaggi che consentono di entrare ed uscire da questo arioso e luminoso relitto. La parte superiore della struttura arriva fino a 12 metri, ma dopo 3 anni di immersione in acqua, comincia a risentire un po’ degli effetti delle tempeste invernali.

Isola di Gozo – immersioni: Storia del Relitto P31
Il dragamine classe Kondor I, lungo 52 metri, fu costruito nel 1969 a Wolgast, nell’allora Germania orientale e, come la gemella P29, svolgeva il suo compito di dragamine fra la Germania dell’est e quella dell’ovest e tra la Germania e l’Olanda per conto della Marina Navale della Germania dell’est.  Venne trasferito a Malta nel 1992, quando la AFM (Armed Forces Malta) lo dotò di un Quad 14,5 mm trasformandola in una motovedetta armata con funzioni di controllo, di pattugliamento delle frontiere, di missioni anticontrabbando e numerose operazioni di soccorso in mare. Nel 2004 venne dismesso dalle sue funzioni militari e venne acquistato dal Malta Tourism Authority, il quale si occupò, dall’idea alla progettazione, finanche al finanziamento e alle operazioni di bonifica necessarie per trasformarlo in un sito per immersioni, con il suo apposito affondamento avvenuto nel 2009.
Prima di affondarlo il P31 fu completamente bonificato e vennero rimosse tutte le porte, così da permettere facile e sicuri accessi al suo interno. Il relitto poggia su un fondale di 18 metri di sabbia bianca e rappresenta per l’isola di Gozo, una delle immersioni su relitto ideale sia per principianti che per avanzati, nonché anche per amanti dell’apnea. Anche se, a causa della sua recente creazione, non si può ancora definire intensamente abitato, il relitto si trova vicino al Poisedon sea grass, e questo sicuramente incoraggerà a breve la fauna marina a stabilirsi in esso.

Dove si trova:
Vicino a Tal-Matz sulla costa occidentale di Comino, appena passata la Blue Lagoon provenendo dal porto di Mgarr

Come ci si arriva:
Solo in barca. Il Sant’Andrew’s Divers Cove propone questa immersione quando Divemania, la veloce e appositamente attrezzata barca per le immersioni all’isola di Gozo, è ormeggiata a Mgarr, di solito a inizio o fine stagione, quando a causa dei forti venti da nord ovest, l’ormeggio a Xlendi risulta scomodo.
Condizioni:
Riparata, ma in una zona abbastanza trafficata, in quanto questo relitto a 18 metri è l’unico disponibile per gli Open Water Divers fra le varie possibili immersioni all’isola di Gozo o Malta.
Profondità media:
12-18 metri
Profondità massima:
18 metri
Visibilità media:
di solito 15-30 metri

Per vedere ulteriori dettagli sugli altri numerosi siti d’immersione all’isola di Gozo ritorna alla nostra home page