Follow Us Join us on Facebook Join us on Linkedin Join us on Twitter Join us on Google+ Join us on Printrest We are on Visit Gozo

Mgarr ix-Xini

Isola di Gozo – Immersioni: Mgarr ix-Xini

Questo sito, fra le molte immersioni possibili all’isola di Gozo, è uno fra i più conosciuti dagli appassionati di fotografia subacquea, a causa della grande varietà di specie presenti: pesci rondine (Dactylopterus volitans), pesci prete (Uranoscopus scaber), garizzi (Spicara flexuosa) e persino cavallucci marini (Hippocampus ramulosus).

Isola di Gozo – immersioni: Mgarr ix-Xini – il percorso

In questo sito è presente un ampio parcheggio proprio vicino all’acqua, il che lo rende uno dei siti di immersioni più facilmente accessibili nell’isola di Gozo.
Durante l’alta stagione, nella baia c’è anche un piccolo ristorante di pesce e il comune mette a disposizione una toilette portatile. In bassa stagione invece la baia è molto tranquilla e poco frequentata.
Questa immersione è poco profonda, molto piacevole e con molte cose da vedere, sia lungo le pareti del reef che sul fondale sabbioso al centro della baia.
Normalmente si entra dallo scivolo centrale o da quello sulla collinetta appena all’ingresso della baia. È bene usare il corrimano o appoggiarsi al muretto, dal momento che le alghe che li ricoprono rendono gli scivoli molto sdrucciolevoli.
Una volta in acqua, si può nuotare indifferentemente lungo uno dei due lati della baia verso l’esterno. Sul lato sinistro ci sono diverse piccole insenature rocciose, ricche di massi che vale la pena di esplorare alla ricerca di polpi.
Un’interessante caverna si trova a circa 150 – 175m lungo la parete destra, a 12m di profondità, che si estende per diverso spazio e che presenta verso la fine una forte torsione a sinistra. Questo ingresso ha molti piccoli fori e crepe con delicati briozoi tipo la “trina di mare” (Reteporella septentrionalis) e l’ascidia cristallo (Clavelina Lepadiformis). C’è anche un’altra piccola caverna, a circa 100 metri oltre la prima, poco prima di raggiungere il Ta Cenc point. All’interno della grotta è possibile emergere.

Il fatto che la valle sia molto riparata e la bassa profondità delle acque, rende questo sito molto popolare per le immersioni notturne. Qui si trovano sempre polpi, stelle marine (Astropecten aranciacus) e pesci pettine (Xyrichthys novacula), che si nascondono sotto la sabbia quando ci si avvicina.

Non ha importa da che lato si inizia l’immersione, la norma è semplicemente quella di attraversare la baia e di ritornare alla spiaggia dalla parte opposta.

Dove si trova:
all’insenatura di Mgarr ix-Xini, in direzione della spiaggia privata dell’Hotel Ta’ Cenc

Come ci si arriva:
dalla spiaggia, al termine dell’insenatura

Condizioni:
immersione facile e protetta, con poco traffico di imbarcazioni, ma molto popolare fra i bagnanti.

Profondità media:
9 metri

Profondità massima:
12m all’interno della prima caverna, ma con una lunga nuotata a sinistra si possono raggiungere i + 30m, al di fuori della baia.

Visibilità media:
15 metri

Per vedere ulteriori dettagli sugli altri numerosi siti d’immersione all’isola di Gozo ritorna alla nostra home page